Ultima modifica: 18 Dicembre 2020
Istituto di Istruzione Superiore Forlimpopoli > PTOF IPSSEOA – LA SCUOLA E IL TERRITORIO

PTOF IPSSEOA – LA SCUOLA E IL TERRITORIO

La scuola intesse con il territorio una fitta rete di collaborazioni:

COMITATO TECNICO-SCIENTIFICO

Il Collegio docenti del 27 ottobre del 2015 ha deliberato la costituzione del Comitato tecnico-scientifico, composto da docenti e da esperti del mondo del lavoro, delle professioni e della ricerca scientifica e tecnologica.

Si tratta di un organismo propositivo e di consulenza che esprime pareri obbligatori ma non vincolanti in ordine all’attività di programmazione e innovazione didattica, in un’ottica di sinergia con il mondo produttivo locale. Fanno parte del CTS il Dirigente scolastico, 2 docenti, 1 rappresentante della Camera di Commercio di Forlì-Cesena,1 rappresentante di Fipe Confcommercio Cesena, 1 rappresentante dell’associazione “Chef to chef EmiliaRomagnacuochi”, 1 di GP-studio’s,1 rappresentante di Casa Artusi di Forlimpopoli, 1 rappresentante di A.D.A.C. Associazione Albergatori di Cesenatico, 1 rappresentante di A.P.T. Emilia-Romagna, 1 rappresentante di A.I.S. (Associazione Italiana Sommelier) Romagna.

 

I percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento

I PCTO nascono con lo scopo di ampliare e/o completare le competenze tecnico-professionali degli alunni, per interpretare le richieste del mondo del lavoro sempre più mutevole e variegato.

I PCTO permettono ai nostri studenti di svolgere una parte del loro percorso formativo presso un’Impresa/ Ente /Associazione esterni alla scuola; possono essere svolti anche in modalità di attività formativa simulata all’interno dell’Istituto ed anche all’estero. Le esperienze di studio all’estero permettono di conseguire numerose competenze trasversali; sono un’importante opportunità educativa che valorizza la componente formativa dell’esperienza pratica, integrando lo studio puramente teorico con esperienze di apprendimento. Rientrano, pertanto, nell’elenco di esperienze di PCTO e concorrono al raggiungimento del relativo monte ore. I percorsi sono modalità che si affiancano alle attività curricolari con le quali condivide gli obiettivi formativi previsti. A tale scopo i PCTO devono essere:

  • coerenti con il percorso di studio professionale intrapreso dallo studente
  • co-progettati sul piano didattico sia con l’Impresa/Ente che con lo studente
  • costruiti per la valorizzazione dei saperi attraverso esperienze concrete in ambito professionale
  • verificati e valutati sia dal tutor aziendale che dal tutor scolastico e certificata dalla scuola.

I PCTO sono progettati, attuati, verificati e valutati sotto la responsabilità dell’istituzione scolastica ma sempre in collaborazione con imprese, enti e associazione esterni alla scuola, secondo apposite convenzioni sottoscritte tra le parti. E’ chiaro che periodi di apprendimento in situazione lavorativa non sono comparabili ad un rapporto individuale di lavoro, in quanto trattasi di attività formativa.

 

UFFICIO STAMPA 

Obiettivo dell’Ufficio Stampa è fornire un importante strumento al servizio dell’intera comunità scolastica per divulgare e promuovere, attraverso i media locali, l’attività, l’identità distintiva e costitutiva dell’Istituto, cosicché i principali mezzi di comunicazione operanti sul territorio possano darne visibilità, destando interesse ed attenzione e rafforzando al contempo la consapevolezza e il senso di appartenenza tra gli attori dell’Istituto. l’attività dell’ufficio stampa, curata e coordinata dalla Prof.ssa Benedetta Neri, iscritta all’ordine dei Giornalisti, parte dalla mappatura di tutti i mezzi di informazione potenzialmente interessati al nostro messaggio per poi definire, in collaborazione con la Dirigenza e l’ufficio Tecnico, la strategia di comunicazione che si intende perseguire, aggiornandola periodicamente a seconda degli obiettivi raggiunti, e di quelli ancora da concretizzare, in linea con un piano di lavoro organico. Passo successivo è quello di instaurare rapporti con le testate giornalistiche locali (cartacee e online), di definire e presentare i contenuti idonei ed attrattivi per gli interlocutori mediali selezionandoli tra gli eventi, manifestazioni, concorsi, premi che vedranno coinvolto l’IIS Artusi durante l’intero anno scolastico 2019-20, nella consapevolezza che un articolo e comunicato stampa su giornali, riviste e tv ha un costo minore e un impatto più incisivo rispetto alla pagina pubblicitaria, nonché un’autorevolezza e un appeal di persuasione maggiori. Inoltre, a seguito dell’evoluzione della strategia di comunicazione, massima attenzione è riservata non solo alla carta stampata, ai giornali, alle tv locali, ma anche al Social Networks, alle testate locali  e al sito web della scuola. Quindi una volta definita la strategia comunicativa, l’attività dell’ufficio stampa si concentra sulla redazione degli articoli e dei comunicati, la selezione delle immagini a corredo del testo, l’invio e la trasmissione degli stessi a tutti i mezzi di informazione del territorio, i diretti contatti con le redazioni per rinforzare il nostro messaggio ai fini di ottenere la massima visibilità e un proficuo radicamento sul territorio, condividendo con la collettività l’opera educativa, formativa e professionalizzante dell’Istituto.

USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

I docenti riconoscono che le uscite didattiche, le visite guidate e i viaggi di istruzione sono importanti occasioni sia per la conoscenza reciproca e la socializzazione fra gli alunni, sia per approfondire, comprendere e contestualizzare fatti di cultura d’arte e d’ambiente. Le visite e i viaggi di istruzione vengono definiti nei consigli di classe e le mete sono scelte in relazione ai piani didattici delle diverse discipline e si svolgono secondo i criteri stabiliti nel regolamento di istituto.

 

Nel corrente anno scolastico, vista la situazione epidemiologica, le uscite didattiche, le visite guidate e i viaggi di istruzione, saranno effettuati soltanto se consentiti dalla normativa vigente.

 

PROGETTI di indirizzo: anno scolastico 2020/2021

Per potenziare le competenze professionali sono attivati numerosi progetti in sinergia con il territorio.

CORSO SOMMELIER Corso di primo e secondo livello, in collaborazione con Associazione Italiana Sommelier (A.I.S.) Romagna, sezione Romagna, rivolto agli allievi del 4 e 5 anno, indirizzo prevalente sala e vendita.

Prevista anche un’attività di conoscenza sui vini e relativo abbinamento, tenuta da docenti tecnico-pratici specializzati.

Il corso di primo livello esplora il mondo del vino e porta alla conoscenza delle tecniche di produzione, viticoltura ed enologia, con particolare attenzione al legame indissolubile con il territorio.

Il corso di secondo livello esplora il mondo del vino e porta alla conoscenza della produzione italiana e straniera.

Si perfeziona la tecnica della degustazione, determinante per poterne apprezzare ogni sfumatura sensoriale e, in particolare, per esprimere un giudizio sulla sua qualità. Acquisire competenze, nel settore enologico, nella conoscenza e valorizzazione dei vini italiani, tenendo conto del bilancio aziendale.

Si perfeziona la tecnica della degustazione.

PANIFICAZIONE E PASTICCERIA Progetto indirizzate alle classi quinte: approfondimento dei vari metodi di lievitazione e realizzazione dei prodotti di pasticceria: vendita finale dei prodotti realizzati.
GELATO PER TUTTI I GUSTI Il progetto ha lo scopo di far conoscere agli allievi i corretti bilanciamenti per la realizzazione di gelati moderni, non solo dolci ma anche salati e particolari. Far capire cosa richiede il mercato moderno anche come utilizzo del gelato nella ristorazione, non solo come dessert.
AZIENDE IN ISTITUTO E L’ISTITUTO IN AZIENDA Incontri in Istituto o all’esterno con titolari di Aziende o consulenti per la conoscenza, valorizzazione e, degustazione delle eccellenze enogastronomiche dell’Emilia-Romagna e altre regioni. Alcuni incontri: Grana Padano, Confcooperative, Trainer Azienda Lavazza, Centrale del latte di Cesena, Associazione Apicultori Civitella, Consorzio olio Brisighello, Esperto distillati A.N.A.G.

Tra gli obiettivi, migliorare la formazione degli allievi, ampliare e approfondire contenuti e conoscenze. Acquisire competenze, nel settore enologico e delle lavorazioni agro-alimentari, con particolare riferimento, a quelle artigianali, nella conoscenza, con la presenza contemporanea di docenti Itp.

TRAMONTO DIVINO  E MASTER ALBANA Ha come obiettivo quello di migliorare la formazione degli allievi, ampliare e approfondire contenuti e conoscenze, collaborando a queste attività esterne, aperte al pubblico, nel servizio delle eccellenze enogastronomiche dell’Emilia-Romagna, venendo affiancati, oltre che da docenti tecnico-pratici, da chef stellati dell’associazione chef to chef, sommelier, da sommelier dell’A.I.S. di Romagna, da produttori vinicoli, funzionari dei concorsi di tutela, del settore agro-alimentare.
MANIMPASTA Il progetto mira ad ampliare l’offerta formativa professionale, rafforzare le abilità pratiche degli allievi per quanto riguarda il confezionamento dei diversi formati di pasta, ampliare le conoscenze sui formati di pasta tipici della regione Emilia-Romagna e regioni limitrofe. Costruire cooperazione tra ragazzi di diverse classi e sezioni, facendo imparare ai più piccoli a eseguire i compiti assegnati ed ai più grandi a gestire una o più persone subordinate. Creare una simul impresa autonoma, bottega-scuola e dare la possibilità al personale interno di acquistare la pasta confezionata surgelata. Ampliare le conoscenze degli allievi per quanto riguarda lo stoccaggio nella produzione di massa.
CAFFETTERIA E LATTE ART Applicare le tecniche della Latte Art all’interno di contesti operativi di servizio. Sviluppare tecniche di valorizzazione estetica della caffetteria.
ATTESTATO ALIMENTARISTA  Tale iniziativa è rivolto agli alunni delle classi terze di tutti e tre gli indirizzi (cucina, sala, accoglienza turistica). L’attestato di alimentarista, permette di avere idoneità alla manipolazione di bevande ed alimenti nelle esperienze lavorative al di fuori del contesto scolastico in particolare nell’esperienza di Alternanza di Scuola-lavoro. Tale documento è sempre più richiesto dalle aziende di ristorazione, alberghi, hotel e dalle organizzazioni che organizzano eventi gastronomici.
LE PROTEINE VEGETALI E LE APPARENZE Il progetto è indirizzato agli alunni delle classi 5^A-4^A del corso per adulti del corso di enogastronomia cucina. L’approfondimento proposto si prefigge di ampliare le conoscenze acquisite sia nelle lezioni di enogastronomia cucina sia nelle lezioni di scienze degli alimenti relativamente alla cucina salutista e all’utilizzo di nuove tecnologie. Si propone un tipo di cucina più attenta alla nutrizione e alle diete alternative senza penalizzare gusto e estetica.
LA CUCINA IN PUNTA DI DITA Il progetto è indirizzato agli alunni delle classi 5^A-4^A del corso per adulti del corso di enogastronomia cucina. L’approfondimento proposto si prefigge di ampliare le conoscenze acquisite nelle lezioni di enogastronomia cucina. Le lezioni riguardano argomenti come i finger food salati e la pasticceria mignon dolce.
DALL’ARTUSI ALL’ALMA Il progetto è indirizzato agli alunni delle classi delle classi 4^A-5^A del corso per adulti del corso di enogastronomia cucina. Le lezioni si svolgeranno principalmente nei laboratori di cucina. L’approfondimento proposto si prefigge di ampliare le conoscenze acquisite nelle lezioni di enogastronomia cucina. L’esperto è un ex alunno diplomato nel corso per alunni che continuato il percorso iscrivendosi alla scuola di cucina professionale “Alma”. L’esperto parlerà della sua esperienza e durante la lezione pratica svolgerà alcune preparazione dell’Alma, utilizzando tecniche all’avanguardia.
MACELLERIA: IL BOVINO ADULTO Progetto rivolto alle classi quinte cucina. L’obiettivo prefissato è quello di avvicinare gli allievi al mondo della macelleria e disosso delle carni. L’esperto interpellato cercherà di coinvolgere gli allievi nel capire e riconoscere i vari tagli e il corretto utilizzo in cucina.
MACELLERIA: IL MAIALE E I SUOI PRODOTTI Il progetto è rivolto alle classi quarte cucina. L’obiettivo prefissato è quello di avvicinare gli allievi al mondo della norcineria, disosso e lavorazione degli insaccati. L’esperto interpellato spiegherà come capire i vari tagli e le preparazioni derivati dalla lavorazione del maiale.
MARMELLATE E CONSERVE Il progetto è rivolto alle classi quinte di cucina. L’obiettivo prefissato è quello di avvicinare gli allievi al complesso mondo dei prodotti conservati tramite la sterilizzazione, in questo caso conserve e marmellate, per meglio capire come creare alimenti sicuri e a lunga conservazione.
L’ARTUSI INCONTRA IL MATTEOTTI Il principale obiettivo è il rafforzamento delle competenze atte alla valorizzazione e promozione delle tradizioni locali e nazionali individuando le nuove tendenze di filiera. Il progetto prevede l’interazione dei due istituti alberghieri (“Artusi” di Forlimpopoli e “Matteotti” di Pisa) che, collaborando tra loro, presenteranno i rispettivi territori dal punto di vista artistico, culturale, enogastronomico e folkloristico attraverso attività sincrone (incontri con l’ausilio di meet) e/o asincrone (con la realizzazione di file multimediali).
BARMAN A DOMICILIO Il progetto consiste in un percorso personalizzato per l’acquisizione e il consolidamento di specifiche competenze di base legate al settore Sala Bar.
PIZZERIA E PANIFICAZIONE Progetto che ha come obiettivo l’ampliamento della conoscenza da parte degli allievi sulla lavorazione del pane e della pizza, sia al piatto sia in teglia. Approfondimento sulle diverse tipologie di farina, di lieviti e le diverse metodologie di lievitazione e cottura.
LE PROTEINE VEGETALI NELLA CUCINA VEGANA E LE APPARENZE Il progetto è indirizzato agli alunni delle classi 4^A-5^A del corso per adulti di enogastronomia cucina. L’approfondimento proposto si prefigge di ampliare le conoscenze acquisite sia nelle lezioni di enogastronomia cucina sia nelle lezioni di scienze degli alimenti inerentemente alla cucina salutista e all’utilizzo di nuove tecnologie.

 

PROGETTI PON

I PON sono Programmi Operativi Nazionali finanziati dalla Commissione Europea per favorire la parità economica e sociale di tutte le regioni dell’Unione Europea per colmare il divario tra quelle più avanzate e quelle in ritardo di sviluppo. I fondi investiti per tale scopo sono detti Fondi Strutturali e si dividono in due categorie:

  • FSE (Fondo Sociale Europeo) che favorisce le competenze per lo sviluppo, interviene su tutto ciò che concorre per sostenere l’occupazione mediante interventi sul capitale umano al fine di prevenire e combattere la disoccupazione con la creazione di figure professionali e di formatori.
  • FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) che favorisce gli ambienti di apprendimento, finanzia gli interventi infrastrutturali nei settori della comunicazione, energia, istruzione, sanità, ricerca ed evoluzione tecnologica. Fanno parte di questa categoria i fondi erogati per l’acquisto di materiale didattico, laboratori linguistici, musicali, multimediali ecc.

 

Sono stati autorizzati i percorsi di cui agli avvisi sotto riportati:

395 del 9/03/2018 -FSE- inclusione sociale e lotta al disagio Seconda edizione n.9 moduli

-arte bianca nella ristorazione

-milk and artist

-l’arte del vino tra cultura e degustazione

-mani Impasta

-le risorse turistiche del territorio emiliano-romagnolo

-cocktail, vino e Caraibi

-arte dell’espresso

-l’arte del vino tra cultura e degustazione per adulti

2999 del 13/03/2017 -FSE- orientamento formativo e ri-orientamento Prima edizione n.4 moduli

-Professione educatore

-sarò…chef, maitrè o receptionist?

-a scuola con Fido

-cake design

10028 del 20/04/2018 –FSE- percorsi per adulti e giovani adulti Seconda  edizione n.5 moduli

-alfabetizzazione informatica

-educazione economico-finanziaria

-l’arte del vino tra cultura e degustazione

-l’arte della decorazione: Latte Art e Cake Design

-l’artista in cucina

4427 del 02/05/2017-FSE-Potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico Prima edizione n.5 moduli

-il patrimonio culturale, artistico e paesaggistico nell’opera dantesca

-Pellegrino Artusi e Valfredo Carducci a Forlimpopoli: i tesori nascosti negli archivi e nelle biblioteche del territorio

-forlimpopoli romana e i convivia

-la scuola a regola d’arte

-P.A.A.F.

1953 del 21/02/2017-FSE-Competenze di base Prima edizione n.5 moduli

-lingua inglese prima edizione

-lingua inglese seconda edizione

-la matematica nel mondo turistico-ristorativo

-il sentiero digitale delle scienze

-alfabetizzazione L2

-ricette dal mondo

4396 del 09/03/2018 –FSE- competenze di base Seconda edizione n. 7 moduli

-leggere e scrivere nell’età di internet

-potenziamento lingua inglese B1 IPSSEOA

-potenziamento lingua inglese B1 Liceo

-corso intensivo di tedesco per accoglienza turistica

-potenziamento lingua tedesca per accoglienza turistica

-potenziamento lingua francese per DELF A2 B1

-lingua spagnola, cucina e vino

Si riporta una breve presentazione dei progetti PON autorizzati nel correte anno scolastico:

  • Inclusione sociale e lotta al disagio: la proposta progettuale “Maestria artigiana enogastronomica” persegue come obiettivo specifico la riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa nel percorso d’istruzione secondaria superiore, attraverso azioni di orientamento, di continuità e di sostegno alle scelte dei percorsi intrascolastici (scelta dell’indirizzo professionale triennale nell’obbligo formativo) e lavorativi. Gli interventi formativi, ne4i quali si articola la proposta, tengono conto sia delle specificità che della eterogeneità dei destinatari (alunni e famiglie) secondo un’ottica di valorizzazione della motivazione, delle potenzialità, delle competenze degli alunni e del legame sinergico tra scuola e territorio per il conseguimento del successo formativo dei ragazzi. Le attività verranno proposte secondo un’ottica laboratoriale e di promozione della didattica attiva, favorendo la costruzione di contesti inclusivi e di ambienti di apprendimento per competenze. Tra le dimensioni di crescita individuate nel soggetto-in-divenire, che orientano l’azione educativa, la costruzione di una cultura della professione è il fil rouge che lega i diversi moduli formativi proposti all’interno di una cornice enogastronomica e ristorativa.
  • Percorsi per adulti e giovani adulti: la proposta progettuale “Adulti INN….formazione” nel settore dei servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera seconda edizione continua a potenziare attraverso un percorso ad hoc le azioni per l’innalzamento delle competenze professionali-lavorative della popolazione adulta. Per gli adulti e i giovani adulti, non iscritti al corso serale, sono previsti moduli per l’alfabetizzazione informatica, per la promozione delle competenze pratico-operative di Sala, Cucina e Ricevimento e per l’acquisizione di competenze per Financial literacy, educazione economica-finanziaria. Le metodologie utilizzate creeranno collegamenti fra saperi teorici e pratici, intrecciandosi con la dimensione del saper fare dell’adulto maturata in base alle esperienze pregresse, scolastiche e lavorative. Una didattica orientata al leaning by doing permetterà agli adulti con bisogni educativi speciali e/o con fragilità negli apprendimenti di sperimentarsi come discenti attivi in ambienti di apprendimento che favoriscono il cooperative-learning, l’uso delle nuove tecnologie, l’applicazione di abilità operative durante simulazioni e compiti di realtà.