Ultima modifica: 19 Dicembre 2020
Istituto di Istruzione Superiore Forlimpopoli > PTOF IPSSEOA – LE FINALITA’

PTOF IPSSEOA – LE FINALITA’

L’istituzione scolastica ha lo scopo di favorire, attraverso la creazione di situazioni di apprendimento, la formazione educativa, culturale e professionale degli studenti.
Nelle Linee guida degli Istituti Professionali per il passaggio al nuovo Ordinamento (DPR 15/03/2010, n.87, articolo 8, comma 6) si sottolinea come le conoscenze disciplinari e interdisciplinari (il sapere) e le abilità operative apprese (il fare consapevole), nonché l’insieme delle azioni e delle relazioni interpersonali intessute (l’agire) arricchiscano la personalità dello studente e lo rendano autonomo costruttore di se stesso in tutti i campi dell’esperienza umana, sociale e professionale.
Le lezioni dovrebbero stimolare gli studenti verso un apprendimento attivo, volto ad aumentare la motivazione. Le competenze sono tese allo sviluppo personale, all’inserimento nella vita sociale e nell’impiego professionale, intimamente connesse all’esperienza concreta dell’alunno, al fare, alla relazione, al ragionamento ed alla riflessione.
L’insegnante deve diventare un facilitatore di un processo di acquisizione delle competenze che si costruisce nel momento in cui lo studente diventa regista attivo del proprio processo di apprendimento, attraverso l’attenzione alla dimensione dialogica e relazionale, al coinvolgimento e alla partecipazione.
Da qui nasce la necessità di un confronto tra i docenti, attraverso corsi di formazione che accrescano il bagaglio di metodologie e strategie per il proprio insegnamento.

Le finalità che orientano la progettazione didattico-educativa sono pertanto le seguenti:

  • proporre una didattica qualificata, attraverso la formazione del personale docente e la sperimentazione continua dell’innovazione
  • innalzare i livelli di istruzione e le competenze delle studentesse e degli studenti, rispettandone i tempi e gli stili di apprendimento
  • sostenere le eccellenze e nel contempo avere a cuore i problemi dei più deboli, contrastando le diseguaglianze socio-culturali e territoriali e garantendo il diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali
  • prevenire e recuperare l’abbandono e la dispersione scolastica
  • educare alla cittadinanza attiva
  • creare contesti idonei all’acquisizione di buone competenze professionali